I migliori consigli ed esempi: scrivere descrizioni di prodotto perfette

Produktbeschreibungen

In un sondaggio di “statista” condotto su un campione di oltre 1.000 persone, il 62 % ha risposto di dare moltissima importanza a descrizioni di prodotto pertinenti e che queste, quindi, influenzano in modo significativo la decisione di acquisto durante lo shopping online. Il fattore più importante in assoluto quindi è questo. Solo al secondo posto invece vengono le immagini e i video di prodotto, giudicati come importanti dal 42% degli intervistati. Quanta attenzione hai dedicato finora alle tue descrizioni di prodotto?

Con questa guida analizziamo insieme a te tutti gli aspetti delle descrizioni di prodotto. Oltre a descrizioni di prodotto ottime ti faremo vedere le possibilità di ottimizzazione per aumentare le vendite e le possibilità di automatizzazione.

Iniziamo con una piccola panoramica su quanto imparerai qui sui testi di prodotto:

A cosa servono le descrizioni di prodotto?

Le descrizioni degli articoli si trovano sempre, di principio, sulle pagine dei prodotti. Essendo delle descrizioni dettagliate contengono dei dati tecnici o descrittivi di un articolo. Concretamente, la descrizione di prodotto serve per informare i potenziali clienti sulla natura, sulle caratteristiche o sulla funzione di un articolo.

Un’esperienza da vivere con tutti i sensi? Non è (ancora) il caso degli acquisti online. Ed è proprio questo il motivo per il quale le descrizioni che promuovono il prodotto sono così importanti: insieme alle immagini e/o ai video del prodotto, la descrizione dà un’idea positiva, realistica dell’articolo. Lo scopo delle descrizioni, quindi, è evidente: informare, descrivere e comunicare un’immagine del prodotto.

Un linguaggio adeguato al contesto, inoltre, aumenta la fiducia nel negozio online e nel prodotto e può influenzare positivamente la decisione di acquisto.

Serve anche ad invogliare i clienti ad acquistare l’articolo proprio in questo determinato negozio, il tuo. Ed è proprio per questa ragione che non si tratta solamente di pubblicizzare l’articolo. L’obiettivo primario è quello di creare un rapporto di fiducia. In ultima analisi, si tratta di marketing e di ottimizzazione per motori di ricerca (di SEO). Diversamente dal negozio fisico, l’utente interessato nel nostro caso ha davanti a sé solo uno schermo.

 

Le descrizioni di prodotto fatte bene hanno due obiettivi:

  • Il primo è quello di aumentare il tasso di conversione (in altre parole: di aumentare gli acquisti online). Poiché solo dei clienti ben informati comprano. Questo significa concretamente: la descrizione di prodotto deve dare delle risposte a tutte le domande che vengono in mente ai clienti.
  • Il secondo obiettivo è quello di ridurre le restituzioni. Qualora il tasso delle restituzioni del prodotto è nettamente superiore alla media, evidentemente la descrizione di prodotto non fornisce le informazioni rilevanti per i clienti.

Ridurre le restituzioni tramite le descrizioni dei prodotti

Lo sapevi che in Germania nel 2018 sono stati restituiti circa 280 milioni pacchi e 487 milioni articoli dopo aver fatto l’ordine online? Cio significa una restituzione ogni sei ordini, come riporta anche il giornale WELT.

Uno studio effettuato dal gruppo di ricerca sulla gestione delle restituzioni dell’università di Bamberg evidenzia i costi enormi di una restituzione. Ammontano, in media, a 19,51 Euro. I costi totali ammontano a 4,6 miliardi di Euro – e sono a carico dei negozianti e dei clienti.

In particolare, preoccupa il fatto che circa il 30 % dei clienti restituisce la merce per non conformità alla descrizione di prodotto. Un fatto che già da solo costituisce un ottimo motivo per dare descrizioni del prodotto buone e informative – come risulta anche dal sondaggio che riportiamo.

Sondaggio: Quali sono i tre fattori che influenzano maggiormente la quota delle restituzioni?
(Possibilità di risposte multiple; n=297; fonte: E-Commerce-Leitfaden)

  • Descrizione di prodotto dettagliata 85% 85%
  • Imballaggio professionale 47% 47%
  • Consegna rapida 45% 45%
  • Offerta di supporto 39% 39%
  • Valutazione del prodotto da parte dei clienti 19% 19%
  • Regalo omaggio con l’ordine 8% 8%
  • Gratificazioni per clienti con poche restituzioni 4% 4%
  • Altro 2% 2%

Di grandissimo aiuto in questo contesto si rivela la generazione automatizzata di testi del prodotto tramite un text robot. Ti aiuta a ridurre drasticamente il dispendio di tempo, di denaro e gli sforzi necessari per la creazione di testi a mano, migliorando nello stesso tempo la qualità delle descrizioni di prodotto. Cala pure il tasso delle restituzioni.

Ti spieghiamo quali sono gli aspetti essenziali di una buona descrizione:

Consigli: che cosa deve contenere la descrizione di un articolo?

Nel formulare descrizioni di prodotto perfette, ottimizzate SEO per una pagina di prodotto, i copywriter dovrebbero fare particolare attenzione ai seguenti punti:

  • Titolo con la denominazione del prodotto: per dirigere i tuoi clienti in modo mirato nella navigazione, il titolo deve essere significativo e contenere gli aspetti più importanti ed eventualmente le keyword.
  • Testo del prodotto o descrizione dettagliata dell’articolo: i contenuti e il linguaggio dovrebbero essere adatti al target e pertinenti. Dovrebbero, inoltre, sottolineare in modo positivo e quanto più preciso possibile le caratteristiche del prodotto per riuscire, nel caso migliore, ad evidenziare le sue caratteristiche uniche molto diverse da quelli del prodotto della concorrenza. Nel caso di testi descrittivi di una certa lunghezza ti consigliamo di andare a capo quando il discorso lo permette.
  • Dati tecnici: nel caso di prodotti ad elevato contenuto tecnologico molti utenti interessati non danno che una lettura rapida ai testi e ai bullet point. La cosa migliore da fare, quindi, è riassumere le caratteristiche dei prodotti sotto forma di tabella o di elenchi. La priorità su tutto va data alla facilità di lettura.
  • Foto e video: i media utilizzati devono essere di qualità e mostrare il prodotto da tutti i lati e in funzione. Nei punti più adatti delle immagini o dei video spesso vengono inseriti anche i dati più importanti del prodotto.
  • Valutazioni e risultati di test da un lato aiutano i clienti e dall’altro creano fiducia.

verso l’alto

Esempio: descrizioni di prodotto fatte bene

descrizione di prodotto ottimale esempio 1

Le descrizioni di prodotto ottimali oramai equivalgono ad una landing page. Foto dettagliate dimostrano il prodotto da più prospettive e in vari colori. A chi si decide spontaneamente viene subito offerto la possibilità di comprare il prodotto della propria taglia.

descrizione di prodotto ottimale 2

Scorrendo la descrizione di prodotto verso il basso, il cliente vede tutte le caratteristiche rilevanti del prodotto. Il prodotto viene descritto nel dettaglio, con un testo da 100 a 200 parole. Vi è di più: in questo caso con il riferimento alla superstar che porta questa scarpa si viene a creare ancora maggiore fiducia. Segue un riassunto delle informazioni più importanti sotto forma di bullet point.

descrizione di prodotto ottimale 3

Oltre alla descrizione di prodotto sono le valutazioni positive a convincere anche i critici tra gli acquirenti, aumentando le possibilità di vendita e il tasso di conversione.

Quale dovrebbe essere il contenuto delle descrizioni di prodotto?

Guardiamo ora più nel dettaglio il contenuto di una descrizione di un articolo: sulla pagina del shop con i dettagli del prodotto, una descrizione di prodotto dovrebbe, oltre a rispondere a tutte le domande, dare tutte le informazioni di cui il cliente ha bisogno per poter prendere la sua decisione di acquisto. Il cliente dovrebbe dover uscire dalla pagina di prodotto – ma in nessun caso dal tuo shop online! – soltanto per conoscere dei dettagli particolari (per esempio la descrizione di una tecnologia complessa).

Il contenuto di testi di prodotto che vendono dipende moltissimo dai gruppi merceologici e dall’assortimento. Chi è in cerca di uno smartphone di ultima generazione o di un notebook più che altro sarà interessato a vedere i dati tecnici. Per quanto invece riguarda delle categorie come l’abbigliamento o le calzature, ad interessare maggiormente i potenziali clienti saranno le immagini e gli aggettivi descrittivi. Sul tema guarda i nostri esempi in questo articolo.

Per i prodotti apprezzabili visivamente (per esempio l’abbigliamento), i fatti più rilevanti (pregi e difetti) vengono rappresentati anche in forma scritta – per esempio le informazioni sul materiale esterno e interno, sulla forma, sul tipo e sulla qualità, sul colletto, sulle tasche e sulle chiusure, sulla forma del tacco così come anche le istruzioni sulla cura e le indicazioni sulle fantasie e sui colori.

Questo non solo offre maggiori possibilità di scelta ai clienti ma è importante anche dal punto di vista dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Poiché è comprovato che le descrizioni di prodotto ben curate come testo SEO contribuiscono a migliorare il ranking tra i risultati ottenuti con motori di ricerca come Google. Di conseguenza, alla fine della giornata si ha un maggiore tasso di conversione e una comprovata riduzione delle restituzioni.

Il testo di prodotto può contenere anche elementi di pubblicità elaborate in base ai target specifici. Prima di tutto, però, un testo ottimale su un articolo deve dare risposte alle domande potenziali dei clienti..

Consigli pratici: testi comparativi e tabelle

I dati tecnici e le proprietà descrittive del prodotto come quelli che si trovano nelle schede tecniche possono essere decisivi anche per un altro motivo. Soprattutto nel commercio con prodotti elettronici di consumo (in particolare i notebook e gli smartphone) le schede tecniche vengono utilizzate dai rivenditori per dare un quadro chiaro delle differenze tra i prodotti.

Inoltre – è qui siamo già un passo avanti: i commercianti, di tutti settori e per tutti i tipi di prodotto, creano anche delle descrizioni complete per le loro pagine con i dettagli dei prodotti, con l’aiuto di un text robot e partendo dalle differenze. In questo modo è possibile creare in automatico delle descrizioni di prodotto per i vari canali di comunicazione, siano essi i negozi online, i market place come Amazon o eBay, le newsletter o addirittura i blog.

Cos’altro c’è da dire sul contenuto?

Con la correttezza si riducono le restituzioni

La descrizione di un articolo deve attrarre i potenziali clienti, è chiaro. Testi di prodotto emozionali e caratteristiche positive sorprendenti aiutano a conquistare i potenziali clienti.

Però …

Ci pensi anche ai difetti dei tuoi prodotti? Nessuno ne parla volentieri. Comunque, sono di importanza fondamentale – già nella descrizione di prodotto! Chi gioca sporco già dall’inizio nascondendo ai clienti dei difetti non visibili del prodotto si deve aspettare delle restituzioni.

Prendiamo per esempio un frigorifero con tutte le caratteristiche positive che i clienti si aspettano … se non fosse così rumoroso da poter essere collocato solo in cantina. Sebbene la rumorosità sia indicata in dB tra i dettagli del prodotto – ma chi sa veramente cosa farsene di questo numero astratto?

verso l’alto

Produktbeschreibung_Beispiel_Kühlschrank

Al più tardi nel momento della messa in esercizio il cliente si renderà conto del difetto. La logica conseguenza è la restituzione del frigorifero se era destinato ad essere messo nella cucina. Il tuo tasso di restituzioni aumenta – per quale motivo? Sempre lo stesso.

Un’altra consequenza frequente nel caso di clienti non soddisfatti è: i difetti nascosti e/o non chiaramente comunicati pregiudicano l’autenticità e potrebbero scoraggiare i clienti a comprare ancora in quel negozio online o da quel rivenditore online.

Per questo motivo vale la pena di studiare bene il modulo di reso: noti uno o più motivi che vengono indicati con una certa frequenza? Corrispondono alle caratteristiche del prodotto? Se la risposta è no, faresti bene ad includere il motivo o i motivi nella tua descrizione.

Per quanto riguarda il nostro frigorifero sarebbe sufficiente inserire la seguente frase nella descrizione del prodotto:

“Questo modello, per il suo livello di rumorosità di 85 dB, si adatta meglio ad un uso in cantina piuttosto che in cucina.”

Perciò vale: è meglio dare una descrizione corretta del prodotto piuttosto che nasconderne i difetti! Le emozioni sono una cosa buona e importante, ma non aiutano i tuoi clienti se danno un’idea sbagliata dei tuoi prodotti. Devi considerare tutti gli aspetti nel loro insieme, non solo i pregi.

Le regole cambiano. Sei pronto?

Leggi ora il nostro whitepaper sulla produzione automatizzata di content con l’aiuto di un text robot e impara come anche tu puoi accellerare drasticamente la creazione di testi per il tuo shop.

Le tre regole di base: produrre una descrizione di prodotto ottimale

Informazione

Descrizioni di prodotto dettagliate informano i clienti sull’ uso, sulle funzioni e sul valore aggiunto del prodotto. Nel dubbio, le descrizioni di prodotto con valore aggiunto sono decisive, soprattutto quando il cliente non è ancora sicuro di voler acquistare e trova lo stesso prodotto anche presso altri offerenti. Per questo vale la pena di investire del tempo.

Efficacia

In considerazione della poca attenzione dei clienti, per i testi di prodotto e i testi pubblicitari vale “less is more”. Ciò riguarda in particolare i testi di descrizione che dovrebbero essere esaurienti il necessario e, allo stesso tempo, il più possibile concisi. Questo vale inannzitutto per la versione mobile del webshop – semplicemente per il fatto che lo schermo di uno smartphone è molto più piccolo del monitor di un pc desktop o del display di un notebook.

Linguaggio

Le descrizioni di prodotto fatte su misura per i potenziali target creano la necessaria fiducia e fornisco le informazioni sul prodotto rilevanti ai potenziali clienti. Così facendo aumenta la credibilità del venditore. E alla fine aumentano anche la conversion rate e il fatturato del online shop.

Checklist testi di prodotto – 5 consigli ai quali i copywriter dovrebbero fare attenzione!

1. Soddisfare le aspettative dei visitatori : In base alle loro esperienze, i clienti hanno determinate aspettative per quanto riguarda la struttura delle descrizioni di prodotto e/o di una pagina con i dettagli del prodotto. Tali aspettative vanno soddisfatte. Più la pagina è complessa più diventa difficile la navigazione.
2. Ottimizzare il contenuto informativo: Fatti, non parafrasi e abbellimenti troppo accattivanti. Non dimenticare le caratteristiche uniche dei tuoi prodotti! Sono loro che fanno la differenza.
3. Frasi brevi: Evita frasi troppo complesse. Parole chiave ed elenchi puntati aiutano a strutturare la descrizione del prodotto ed evidenziano meglio il valore aggiunto dei tuoi prodotti. (Funziona, come puoi vedere qui!) I tuoi lettori ti saranno grati.
4. Dare una struttura modulare ai testi di prodotto: Offri agli utenti interessati più di un “ancora” per iniziare la lettura. In questo modo possono saltare dei capoversi senza perdersi. E’ molto importante, soprattutto per chi vende anche tramite Amazon.
5. Dal generico al dettaglio: come per le notizie redazionali, anche nelle pagine con i dettagli del prodotto i visitatori dovrebbero trovare all’inizio le informazioni più importanti (magari anche la keyword) per poter poi abbandonarle o andare più giù per cercare i dettagli.

verso l’alto

Come deve essere fatta una descrizione di prodotto? Copywriter più esperti – attenzione

Esternalizzare informazioni: puoi dare per scontato che una parte dei tuoi clienti abbia conoscenza di determinati termini (soprattutto di termini tecnici), mentre ad un’altra parte del target li dovrai spiegare. Fallo tramite i collegamenti e gli anchor text per soddisfare entrambi i target.

Testi di prodotto con bullet point: la classica regola del design, quella di offrire ai visitatori numerosi punti da cui iniziare la lettura, si applica anche alla tua pagina con i dettagli del prodotto o ad un testo pubblicitario. Evidenziare le informazioni più importanti tramite parole chiave, elenchi puntati o mettendole in grassetto può essere utile, soprattutto nel caso di un mobile shop. Gli studi di eyetracking dimostrano come i testi ben strutturati portano ad una conversion rate maggiore.

Prova con diverse varianti: una descrizione di prodotto si fa adeguare a mano o con l’aiuto di tool di automatizzazione ai vari gruppi target. Prova con varie varianti (test A/B), misurando la rispettiva conversion rate delle varianti prodotte da un generatore casuale. Una descrizione di prodotto che in un primo momento non funziona potrebbe funzionare invece bene con un gruppo target diverso .

Usare i social media: fa in modo che i tuoi clienti possano raccontare dei tuoi prodotti sui social in maniera semplice e con pochi click . Condividere è facile soprattutto su Facebook e Twitter, ma anche Instagram e Snapchat sono da considerare reti importanti per l’e-Commerce. Cerca di incentivare lo storytelling, facendo in modo che i clienti raccontino dei tuoi prodotti, per esempio attraverso i giochi a premi o le lotterie.

Consigli pratici: come usare il testing per ottenere i testi ottimali per la tua pagina di prodotto

Un negozio di scarpe online conosce il grandissimo interesse che alcuni target di giovani hanno nelle linee speciali di certi modelli di sneaker. Un target però che non collega una brand awareness positiva, “di moda” con il negozio online di per sé. Perciò va creato un altro shop ancora, con un’offerta di prodotti limitata, ma adeguata al gruppo target.

Questo micro sito mostrerà moltissime immagini e solo pochi testi sui prodotti al posto dei quali invece fornirà dei contenuti video dettagliati ed elaborati. Un caso che ha dimostrato il valore aggiunto di un testing fatto bene, in quanto anche l’esperto team di e-Commerce non aveva previsto alcuni dettagli.

verso l’alto

Esempio 2 di descrizioni fatte bene

Esempio descrizione di prodotto per mobili 1

Ti facciamo vedere un altro esempio di una buona descrizione di prodotto, in questo caso per un divano angolare OTTO. Anche qui la descrizione inizia con delle foto del prodotto che lo fanno vedere da numerosi punti di vista. Il potenziale cliente ha pure la possibilità di guardare le foto in modalità a schermo intero.

Le domande più importanti dei potenziali clienti dopo aver visto la foto riguardano i colori, i tessuti e i modelli nei quali è disponibile il divano.

Dopo una descrizione breve delle caratteristiche più importanti del prodotto sotto forma di bullet points ora viene data la descrizione dettagliata, seguita da una tabella con i dati rilevanti più importanti che potrebbero essere decisivi per l’acquisto.

Guardare le descrizioni di prodotto dal punto di vista dei clienti e dal punto di vista SEO

Cosa cercherà il tuo gruppo target, di cosa si interesserà? A questa domanda bisogna dare una risposta sul contenuto che sia, allo stesso tempo, anche concreta e concettuale. Poichè, in primo luogo, si scrive per i clienti e solo in secondo luogo per i motori di ricerca più importanti (quindi Google o Amazon). La cosa buona è che l’obiettivo di Google e di Amazon coincide con l’interesse dei clienti e cioè, che i visitatori della tua pagina di prodotto trovino senza problemi le informazioni per loro rilevanti e le caratteristiche del prodotto. In questo modo si evitano testi di prodotto differenti per i motori di ricerca e per i visitatori.

Per facilitare le cose ai robot dei motori di ricerca (e anche ai tuoi clienti) dovresti denominare gli elementi secondo le linee guida comuni e soprattutto attenerti alla struttura dei titoli. Ogni pagina dovrebbe avere esattamente un solo titolo H1, mentre i sottotitoli (H2 e H3) possono seguire delle regole logiche come quelle per un documento stampato o per un lavoro di studio. La struttura dovrebbe essere la stessa anche per il livello principale di navigazione e la sidebar. Anche la struttura del footer dovrebbe prevedere dei titoli ed avere un’organizzazione gerarchica.

I header non sono solo fine a sé stessi. Aiutano i visitatori ad orientarsi meglio e ti offrono la possibilità di inserire le parole chiave SEO più importanti. Quest’ultime servono soprattutto a far apparire la tua descrizione di prodotto nel relativo ambiente di ricerca, possibilmente ai primi posti tra i risultati della ricerca (la SERP, la pagina dei risultati della ricerca) su Google, per essere vista dai potenziali clienti.

Consiglio: buoni sistemi di e-Commerce permettono una chiara definizione degli elementi di testo. Usali, per la generazione possibilmente sulla base di banche dati e con l’aiuto di attributi presenti i tuoi testi di prodotto. Nel medio termine in questo modo potrai con i text robot generare dei testi in automatico. Siamo pronti ad offrirti assistenza e consulenza. Non esitare a contattarci!

verso l’alto

Elaborare le descrizioni di prodotto create anche per i dispositivi mobili.

Con riferimento alla tua pagina di prodotto considera una versione per il desktop e una variante per i dispositivi mobili del tuo webshop. Quasi un acquisto su tre in Germania oramai avviene attraverso l’uso di dispositivi mobili (il 32 percento, secondo IntelliAd Media). La percentuale degli acquisti attraverso lo smartphone è in continuo aumento. Per quanto riguarda l’e-Commerce, il mobile traffic dal 2018 ha superato il desktop traffic.

Oggi più che mai tutti i rivenditori online dovrebbero concentrare la loro attenzione sul canale mobile. A secondo del gruppo target e della categoria di prodotto già oggi otterrai oltre la metà degli accessi al tuo sito e/o del tuo fatturato grazie all’uso dei dispositivi mobili. Per questo motivo dovresti avere un mobile shop a parte con una struttura diversa dal tuo webshop classico.

M-Commerce

La percentuale degli acquisti online fatti da dispositivi mobili è in continuo aumento. Produrre in automatico e con un text robotle varianti necessarie per i diversi dispositivi.

I pregi e i difetti del webdesign responsive non sono molto distanti tra di loro:

Checkmark Icon Il webdesign responsive è più facile da gestire grazie alla generazione automatica di ulteriori varianti della tua pagina web. No Icon Qui vengono messi a disposizione tutti gli elementi e i testi presenti anche nella versione classica. Potrebbero essere troppi.

Del resto, Google consiglia regolarmente l’uso del responsive design anche e soprattutto nel e-Commerce e/o nei webshop. Gli operatori di negozi online dovrebbero fare particolare attenzione al GoogleMobile only introdotto nel 2021.

Importante: fa attenzione alla corretta elaborazione dei singoli elementi modulari, dei blocchi di testo e dei titoli (anche dei sottotitoli).

Questo influisce anche la struttura della descrizione di prodotto: per semplificare la lettura online dovresti usare dei blocchi di testo più brevi e passare in modo ancora più stringente dalle informazioni importanti a quelle dettagliate. Sono in pochissimi i clienti che leggono i testi di prodotto interi e/o scrollano le pagine fino in fondo. Va considerato inoltre che trovare i diversi prodotti e fare un confronto sullo smartphone è più difficile per gli utenti e che spesso le situazioni durante la lettura sono diverse. Meglio puntare su una struttura modulare della descrizione di prodotto e lavorare con delle tabelle.

verso l’alto

Quali sono le sfide maggiori nella produzione di content?
(Possibilità di risposte multiple; n=112; fonte: sondaggio uNaice)

Scrivere dei testi: in passato – ieri – oggi!

Il prossimo passo: descrizioni di prodotto create in automatico

Disponi già di una banca dati ben curata con tutte le caratteristiche di tutti i prodotti? Congratulazioni – allora sei in vantaggio sul 90% dei tuoi concorrenti. Perché da una tale banca dati si possono creare sistematicamente dei content come i testi pubblicitari e le descrizioni di prodotto – anche per vasti assortimenti di prodotto e in diverse lingue.

Generazione automatica di testi con il text robot

Generazione automatica di testi con il text robot – è decisiva la facile lettura: sulla base di dati (di prodotto) strutturati si fanno generare delle varianti in numero illimitato. Cliccare sull’immagine per far partire l’animazione.

Descrizioni di prodotto automatizzate possono essere generate in base a delle regole fisse o anche variandole in base a delle regole diverse. Diversamente dai servizi di traduzione classici, le varianti di testo in lingua straniera sono sempre della stessa buona qualità. Inoltre, con il text robot risparmi tempo e denaro: con le impostazioni fatte nel giro di solo alcune ore si può avere la descrizione di tutti i tuoi prodotti in un’altra lingua e ottimizzata SEO, sempre in quella determinata lingua.

verso l’alto

FAQ sulle descrizioni di prodotto e sui testi pubblicitari

Quanto devono essere lunghi i testi SEO?

Da anni gli specialisti, gli esperti di marketing e i content writer discutono della lunghezza ottimale di testi di prodotto. Oggi quasi tutti concordano sul fatto che non esiste la lunghezza ottimale di una descrizione di prodotto. Per quanto riguarda le richieste nell’ambito dell’e-Commerce, ai primi posti si piazzano quasi sempre i webshop ben ottimizzati con delle descrizioni di prodotto non troppo corte.

Ciò si spiega con il fatto che i testi più lunghi spesso sono più complessi e contengono i termini rilevanti oltre alle parole chiave. E’ più importante, quindi, la profondità della lunghezza – ma un testo accattivante che risponda ai criteri di un content condiviso solo con difficoltà può essere scritto in poche frasi.

Rispondere alle domande rilevanti sul prodotto quindi sarà sempre decisivo nel contesto delle descrizioni di articoli e dei testi di prodotto . Dovresti offrire al gruppo target le informazioni necessarie per poter farsi un’opinione completa. Perciò una buona descrizione di prodotto avrà comunque una certa lunghezza senza dover essere artificialmente “gonfiata”. Usa piuttosto un linguaggio semplice, naturale, per comunicare le immagini giuste ai tuoi clienti, per esempio con l’uso degli aggettivi.

Qual è il ruolo della densità di keyword?

La densità delle keyword indica la frequenza con la quale compare un certo termine in un testo rispetto al numero totale delle parole.

Mentre in passato molti specialisti avevano un’idea precisa della densità ideale delle keyword nei content (un valore spesso citato è di 2,5), oggi si sa che questo elemento è importante, sì, ma come spesso nell’ottimizzazione SEO è tutta una serie di fattori a determinare il successo.

Dovresti scrivere, quindi, dei testi di facile lettura e fare attenzione affinché i termini più importanti compaiano di frequente, ma non così frequentemente da creare fastidio. Considera che fa più senso ottimizzare un testo tenendo conto di alcuni termini importanti piuttosto che forzarlo, usando una sola e sempre la stessa keyword. E non distrarti con i sinonimi. Scegli i concetti più importanti.

Che cosa si intende con WDF * IDF ?

WDF * IDF è la proporzione che descrive come si comporta un certo testo in rapporto ad altri testi della stessa area tematica. Attraverso l’analisi WDF * IDF saprai quali altre keyword potrai usare per essere trovato facilmente.

Simile alla classica misurazione della densità delle keyword si tratta non di numeri concreti ma della possibilità di ricerca di parole pertinenti.

Qual è la funzione del grassetto e delle evidenziature?

Non è dimostrato che dal punto di vista SEO le parole in grassetto o in corsivo siano più efficaci. E’ certo, però, che in un testo di una certa lunghezza le parole o le espressioni evidenziate in un modo qualsiasi attirano maggiormente l’attenzione dei lettori.

Considera che invece di scrivere in primo luogo per un motore di ricerca fa più senso scrivere per i tuoi clienti . I passaggi di testo evidenziati, oltre a soddisfare le aspettative dei lettori, li aiutano ad orientarsi nel testo e a ricordarsi meglio dei contenuti rilevanti.

La descrizione di prodotto ottimale, la struttura ideale del webshop

Se non sei ancora arrivato ad avere una banca dati pienamente utilizzabile con tutti gli articoli e i feature Рil che ̬ molto probabile Рparla con noi dei prossimi passi da fare per arrivare alla descrizione di prodotto ottimale.

Grazie alla nostra lunga esperienza accumulata nei diversi progetti dei clienti facciamo un’analisi sistematica delle tue necessità, aumentando gradualmente la tua conversion rate. Hai dei dubbi sulla qualità dei tuoi testi di articoli, hai bisogno di supporto per la redazione di testi SEO? Analizziamo il tuo webshop e consigliamo sulle descrizioni di prodotto automatizzate.

In sintesi: nel online shopping la consulenza personale è sostituita dalle descrizioni che, quindi, possono influenzare positivamente ma anche negativamente la decisione di acquisto. Cerca di dedicare abbastanza attenzione alle tue descrizioni di prodotto e di trarne il massimo profitto. Per far sì che con tutta questa qualità anche la quantità non perdi di importanza può essere sensato pensare all’automatizzazione dei testi.

verso l’alto